SEGUICI SU FACEBOOK, DIVENTA FAN DI ASD NAL!

Prova sul campo: Occhialini TYR Socket Rockets 2.0


Occhialini TYR Socket Rockets 2.0

L’occhialino Socket Rockets 2.0 si ispira al blasonato “modello svedese” che molti agonisti prediligono. Il Socket Rockets 2.0 di TYR si contraddistingue per avere la sezione oculare morbida e per le lenti in policarbonato che proteggere l’occhio dai raggi ultra violetti.

Prime considerazioni

logo_tyrI Socket Rockets 2.0, come i classici “occhialini svedesi” sono venduti smontati e la confezione comprende: lente destra e sinistra, laccetto in tinta abbinata al colore degli occhialini, fermo per il laccetto, mini laccetto per unire gli occhialini ed il classico cordino con tubetto proteggi naso che il classico “occhialino svedese” richiede.

Il montaggio consta pochi minuti di pazienza. Per la zona nasale il Socket Rockets 2.0 permette la scelta tra il laccetto elastico ed il classico cordino.

occhialini tyr per il nuoto occhialini nuoto socket rockets occhialini per il nuoto modello svedese

Alcuni particolari degli occhialini TYR Socket Rockets 2.0

Personalmente non mi sono mai trovato bene con l’elastico perché non mi permette una qualità accettabile della vestibilità ed anche perché tende a deteriorarsi nel breve periodo.

Prova in acqua

Il Socket Rockets 2.0 veste molto bene la zona oculare, non crea quel senso di fastidio che i classici occhialini svedesi danno e durante lo sforzo fisico tendono a rimanere saldamente ancorati.

La visibilità è ottima per una lente svedese ed i colori scuri filtrano bene la luce intensa come quella delle giornate soleggiate.

La sensazione durante l’utilizzo è molto positiva.

Aspetti negativi

Il laccetto ha una vita nettamente inferiore rispetto le lenti: gli occhialini li ho cestinati dopo 500 km di onorato utilizzo mentre il laccetto dopo 15-20 km inizia a sciogliersi e macchiare la cuffia.

Il fermo per gli occhialini non lo trovo pratico e non sono mai riuscito ad utilizzarlo correttamente.

Suggerimenti

Sostituire il laccetto con un modello in silicone realizzati appositamente. Posso consigliare un modello della Swimproject che ho testato.

Al posto del fermo in dotazione si può o creare un classico doppio nodo (ma si preclude la regolazione) oppure utilizzare un fermo a molla per lacci che si trova in merceria od in alcuni negozi di ferramenta.

Conclusioni

Seppur con qualche difetto del laccetto e del fermo gli occhialini Socket Rockets 2.0 meritano d’essere acquistati e, personalmente, dopo che li ho provati faccio fatica ad utilizzarne altri modelli.

Tabella di valutazione

Qualità star-5

Voto medio 4,8 su 5

Design star-4
Prestazione star-5
Prezzo di segmento star-5
Prezzo/Qualità star-5

Sito Produttore: TYR

Cosa ne pensate? Sono graditi commenti…

Articoli correlati:

  1. Prova sul campo: Laccetti Swimproject in silicone per occhialini
  2. Prova sul campo: Palette TYR Catalyst Brites
  3. Prova sul campo: Tavola da nuoto TYR StreamLine Training Board
  4. Prova sul campo: SwimBee
  5. Prova sul campo: Costume Blueseventy K10
  • Aggiungi ai Preferiti e Condividi Online

2 Commenti

  1. Giuseppe Tasso scrive:

    Ne ho acquistato due paia e devo dire che oltre al problema del laccetto, dopo poco tempo tendono ad appannarsi molto rispetto al classico modello svedese.

  2. Amministratore scrive:

    Caro Giuseppe,
    l’inconveniente del laccetto è presente anche nei classici occhialini svedesi e necessita premunirsi con un paio sostitutivo, semmai in silicone per renderli più duraturi.
    Il problema del appannamento lo abbiamo riscontrato solo in alcune partite e non su tutti gli occhialini utilizzati.

    Staff NAL

Lascia un commento