Categorie | Notizie


SEGUICI SU FACEBOOK, DIVENTA FAN DI ASD NAL!

NAL saluta Gigi, Pierluigi Salmi


Pierluigi Salmi (Gigi), a sinistra sul podio ai Campionati Italiani Master Mezzo Fondo 2010 a San Terenzo

Nel pomeriggio di Sabato 21 Settembre 2013 a Bologna il nuotatore bolognese Pierluigi Salmi (Gigi per gli amici) si è spento.
Classe 1950, Gigi lascia un vuoto tra tutti i compagni di avventura che lo hanno conosciuto ed hanno potuto condividere con lui il nuoto, una passione come solo un autentico saggio atleta master può dimostrare.

Pierluigi Salmi

Gigi, Pierluigi Salmi, in un giorno di gara al mare

I suoi compagni dello Sterlino (impianto natatorio bolognese) lo salutano e lo ricordano con affetto attraverso questo comunicato:
Si è spento un leone marino, trascinato via in neanche un mese da una corrente che neppure un valente Master di acque libere poteva contrastare. Luigi Salmi, “Gigi” per tutti, è stato un indimenticabile compagno di tante vasche, di tanti giri di boa, di tante risate e mangiate in compagnia. Ci ha lasciato un caro amico, che ricorderemo sempre con cuffia ed occhialini, pronto a buttarsi in acqua alla prima occasione e a darci dentro come i veri Masters sanno fare.
Se un giorno riusciremo ad organizzare un Memorial Gigi Salmi sentiremo di avergli reso gli onori che merita. Ci impegneremo per farlo!
Buon Viaggio Gigi, ci mancherai!

Articoli correlati:

  1. Memorial Pierluigi Salmi 2015, divertimento tra le onde ricordando un amico
  2. il Mitico Salmi – Pierluigi Salmi
  3. Stagione 2016 sull’Adriatico conclusa ricordando il Mitico Salmi
  4. Memorial Pierluigi Salmi 2015
  5. Memorial Pierluigi Salmi 2016
  • Aggiungi ai Preferiti e Condividi Online

19 Commenti

  1. Amministratore scrive:

    Con probabilità diversi del mondo del nuoto non conoscevano Gigi e forse alcuni lo avranno intravisto a qualche manifestazione.
    Tengo ricordare Gigi come un’icona del nuoto master bolognese, promotore e portabandiera del nuoto in acque libere in una città quando ancora pochi lo praticavano.
    Gigi era uno sportivo che interpretava la competizione con spirito goliardico seppur con dedizione.
    Grazie a lui ho appreso un’altro modo di vedere lo sport, in particolare vivere il nuoto oltre il solo raggiungimento del risultato competitivo: il nuoto diventa il mezzo attraverso il quale immergersi nel mondo magico dell’acqua, capace di incantare e di rapire la propria attenzione sino ad esserne parte, dove approdati nelle acque libere si scopre che in essa si trova un ambiente attraverso il quale vivere letteralmente nudi a contatto con la natura e col mondo, capace di far percepire il proprio stato primordiale di uomo.
    Grazie Gigi!

    Alessandro Pilati

  2. Luca scrive:

    Gigi ha espressamente chiesto di essere cremato senza nessuna cerimonia alla sola presenza delle figlie e della moglie
    Ma ha scritto due righe per gli amici che avremo al più presto.

  3. Claudio Gaibari scrive:

    L’unico motivo per cui ogni giorno mi svegliavo e andavo a lavorare col sorriso era la speranza quotidiana che Gigi mi venisse a trovare per discutere insieme qualsiasi argomento per ore…grande uomo ancora prima del nuotatore!!!Bela vecio!!mi manchi!!

  4. Alberto Vuillermin scrive:

    Ciao Gigi… se anche un solo master proverò ad emulare il tuo spirito, il mondo del nuoto sarà migliore.

  5. Riccardo Nagy scrive:

    Lascio un saluto anche io. Ho avuto l’occasione e la fortuna di conoscerlo tanti anni fa, ovviamente a bordo vasca. Mi resterà l’immagine della sua cordialità e la sua vivacità.

  6. Alessio Degliesposti scrive:

    Ciao Gigi!!!! il tuo volto si rispecchierà sempre nelle acque dello sterlino, dove molto come me ti hanno conosciuto e hanno potuto nuotare insieme a te.

    ciao Gigi

  7. Luca Stipcevich scrive:

    Ho avuto un tonfo al cuore nell’apprendere la notizia: ho conosciuto Gigi alla Record nel 1980 … faceva il bagnino, quando a me affidarono i primi corsi di nuoto estivi … a bordo vasca ascoltava spessissimo “L’Isola che non c’è” … mi allungò il soprannome in cicci stipcevicci … sempre pronto alla battuta!!! Poi in tante e tante e tantissime occasioni ci siamo incontrati e salutati in occasione delle gare: l’ultima volta ti ho visto a Riccione … Non posso ancora credere che Tu non ci sia più … Ti ricorderò sempre con simpatia ed affetto: ciao Gigi!!!

  8. Franz scrive:

    Ciao Gigi, questa volta hai esagerato, e hai spiccato un salto dal blocco di partenza verso l’Infinito.
    A me lasci i ricordi delle nostre nuotate e di una notte in sacco a pelo sulle rive del Po dopo la traversata. Quando arriverò anch’io LASSÚ, tienimi uno spazio accanto a te, per chiacchierare come quella notte. Ti abbraccio

  9. Milena Monti scrive:

    Anch’io, come Luca Stipcevich, ho conosciuto Gigi alla Record, nel 1980… ci incrociavamo anche spesso in bicicletta, in centro, a Bologna, e lui mi prendeva sempre in giro, perché vestivo di bianco, e lui diceva che sembravo “Laurence D’Arabia”… quante risate ci siamo fatti, sul bordo vasca!
    Serbo di lui un bellissimo ricordo, legato a tempi davvero felici…
    Ciao Gigi, un abbraccio grande.

  10. Salvatore scrive:

    Questa estate spesso mi sono chiesto perché non ti vedevo più sui campi gara di questa o quella manifestazione: solo ora credo di capire il motivo delle tue assenze.

    Ricordo Gigi a San Terenzo, in occasione dei Campionati Italiani del 2010, dove abbiamo gareggiato nuotando fianco a fianco sia nella gara di fondo che in quella di mezzo fondo.

    Spesso mi capitava di incontrarlo sui campi gara, dove non mancavamo mai di salutarci e, di fare due chiacchiere in compagnia su come affrontare la gara.

    Ciao Gigi un abbraccio.

  11. Simona, Sara, Laura e Chiara. scrive:

    Da parte della moglie e delle figlie di Gigi:

    Carissimi amici ,
    Sapevamo che una parte importantissima della vita di Gigi si svolgeva con gli amici del nuoto che vedeva con gioia ogni giorno allenandosi per sfide appassionate,
    ma non sapevamo quanto questo mondo fosse grande e quanto gli fossero affezionate quelle persone che conoscevamo solo attraverso i suoi racconti.
    Non gli è mai piaciuto essere protagonista ma il dispiacere per la sua morte e l’affetto sincero dei vostri messaggi sono sicura che l’avrebbe commosso come commuove noi.
    Grazie di cuore.
    Simona, Sara, Laura e Chiara.

  12. claudio scrive:

    un ultimo commosso saluto al grande GIGI, compagno per trent’anni di avventure natatorie.
    DIGIU

  13. Alberto scrive:

    Ciao Grande Gigi ti voglio ricordare sorridente e gentile quando facevamo i Bagnini allo Sterlino tu arrivavi con la tua bici soprannominata 100 lucchetti , ho condiviso con te alcune serate molto piacevoli ma sopratutto le tue idee.Grazie vec

  14. claudio scrive:

    Ciao Gigi…Mi hai insegnato a nuotare che ero un bimbo e ti ho ritrovato molti anni dopo a bordo vasca nelle gare master. Sempre con la tua grande discrezione e sempre con quel bellissimo sorriso che sapeva mettere a proprio agio chiunque. Che Dio ti benedica e ti accolga nella sua pace.

  15. Luca scrive:

    Gigi ha voluto lasciare agli amici questo messaggio, dettato espressamente alla moglie a una settimana dalla sua dipartita:

    Felice ho nuotato nell’acqua fresca del mattino,
    felice nuoterò per sempre nell’acqua luccicante del tramonto.

    Gigi

  16. Eugenio Velardi scrive:

    Ciao,Gigi. Mi intrattenevi piacevolmente, chiacchierando di aerei, nelle lunghe attese delle gare master. Io che sono in A.M. dal 1971 ne sapevo molto meno di Te, ma non so come, tanti anni fa, avevo azzeccato una previsione e da allora mi ritenevi un esperto. Credo che abbiamo avuto lo stesso spirito e passione verso il nuoto e la vita. Vorrei quindi condividere la tua bella frase. Un abbraccio. p.s.: sarei onorato di supportare chi volesse organizzare una gara in Tuo nome.

  17. Lamberto Mingardi scrive:

    Ciao Prof., così inizia il mio saluto a Gigi Salmi.Ho appreso oggi della sua scomparsa, non faccio parte dell’associazione sportiva NAL e non sono in verità neppure un gran nuotatore , ma spero di poter scrivere il mio commento. Ho avuto l’onore e la fortuna di averlo come insegnante di educazione fisica a metà degli anni 80′ presso l’ I.S.A.B ( ISTUTUTO STATALE D’ARTE DI BOLOGNA ) anche se poi ci siamo rivisti tante volte negli anni per le strade di Bologna.
    Vorrei unirmi, anche se in punta di piedi ai vostri affettuosi commenti , per ricordarlo. Un generoso insegnante , schietto ,era una “spina” nel fianco della classe dirigente scolastica , perchè era sempre schierato dalla parte degli alunni , sorridente e disponibile in ogni circostanza.
    Ricordo le ore di lezione trascorse assieme ai giardini margherita ( la palestra nel ns istituto non esisteva proprio…) e i momenti dentro e fuori dalla scuola a chiaccherare e scherzare su allievi e insegnanti.
    Ciao Gigi , eri e rimani un Amico per me.

    Lamberto Mingardi

  18. barbara scrive:

    Ciao Gigi, ho parlato di te a mio figlio Niccolo’ che quest’anno ha cominciato il nuoto agonistico. Questa estate al mare mi ha detto : “mamma anche io voglio nuotare in acque libere come il tuo amico bagnino quandi saro’ grande!”
    Ciao Gigi, un abbraccio alle tue figlie.
    Barbara Giorgi

  19. Giannino scrive:

    Quanti ricordi Gigi, quante vasche, quante chiacchierate . . . . a quelli che leggono e che non ti hanno conosciuto voglio raccontare di un grande atleta che sul finire degli anni 60 era stato un podista di livello internazionale, poi un padre giovane e affettuoso (che raccontava di avere sostenuto 10 esami universitari in un solo anno per completare gli studi prima che nascesse Laura . . ) e che era diventato l’ insegnante carismatico ed il nuotatore appassionato che nessuno di noi dimenticherà mai . . . .

Lascia un commento