SEGUICI SU FACEBOOK, DIVENTA FAN DI ASD NAL!

Muta ST:2, la smanicata di 2XU


Muta ST:2, la smanicata di 2XU

NAL ha provato la muta da nuoto ST:2 di 2XU, modello smanicato, realizzata per chi ricerca il massimo della mobilità articolare delle braccia durante la nuotata in condizioni di temperature non rigide, risultando il prodotto più versatile per le competizioni natatorie in acque libere, triathlon compreso. Prodotto fornito cortesemente da: Track & Field

Prime considerazioni
logo_arena La muta ST:2 è ergonomica, realizzata col Silicone X Skin (SXS) ed il famoso neoprene Yamamoto con rivestimento SCS e con uno spessore uniforme di 5 mm, garantisce la massima performance, vestibilità e comfort.

Ottima la sensazione al tatto, la morbidezza del materiale richiede di conseguenza una certa attenzione durante la fase di vestizione e, seppur spessa, una volta indossata risulta comoda, leggera, aderente al corpo e capace di non limitare i movimenti.

Sul davanti sono evidenti delle scanalature dall’alto al basso poste al cento del busto, realizzate per migliorare lo scivolamento.
Sul retro, presenza della lunga zip con cursore rovesciato sulla schiena e la chiusura di sicurezza a velcro alla base del collo non ostacolano i movimenti, la svestizione è veloce. La zip e rinforzata proteggendola dagli stress meccanici e capace di seguire la mobilità del busto.

Chiusura collo muta smanicata ST:2 della 2XU Lombare della muta smanicata ST:2 della 2XU Giro spalla della muta smanicata ST:2 della 2XU
Sotto ascella della muta smanicata ST:2 della 2XU Inserto fianco della muta smanicata ST:2 della 2XU Caviglia della muta smanicata ST:2 della 2XU

Alcuni particolari della muta smanicata ST:2 della 2XU

Prova in acqua
Una volta in acqua le sensazioni sono positive, ottima sono la galleggiabilità, l’aderenza della muta al copro e la libertà dei movimenti. Il rollio non è vincolato per nulla, grazie al Rollbar Technology la mobilità del bacino e la sincronia spalle-gambe è buona, permettendo la migliore nuotata del caso.

La galleggiabilità è ottima a vantaggio dell’assetto del corpo, non meno è il bilanciamento tra la parte superiore con quella inferiore della muta. L’essere una muta smanicata consente alla ST:2 una buona sensibilità attraverso le braccia.

Muta ST:2 della 2XU vista difronte

Inoltre, il rivestimento SCS è indicato dal produttore come capace di ridurre drasticamente la resistenza e l’attrito all’acqua (f = 0.032). Resistenza diminuita anche grazie alle scarse cuciture/inserti sulla parte frontale della muta, tanto da presentarne solo due (una al collo ed una nelle ginocchia).

Durante la nuotata la percezioni di avere indosso una muta è ridotta al minino, l’acqua non penetra dalle aperture ed è evitato l’effetto paracadute.
Il collo si adatta bene alla propria conformazione, lo sfregamento è ridotto rispetto alle mute standard e l’acqua non passa se non in posizione a dorso.
Usciti dall’acqua la corsa è buona, grazie anche alla maggiore flessibilità del pannello più sottile che si biforca al cavallo delle gambe, senza sacrificare la galleggiabilità della tuta.
A fine nuotata, la svestizione si conferma veloce e facile da eseguire, anche grazie alla chiusura a velcro e la facile zip da aprire. In pochi secondi è sfilata.

Suggerimenti
Consigliamo di applicare uno strato di pasta di lanonina (cera resistente all’acqua) oppure della pasta zincata nella parte posteriore del collo per ridurre le possibilità di attrito tra la muta e la pelle del collo.
Prima di usarla in gara è sempre bene provarla in allenamento, magari con una breve simulazione delle condizioni di una competizione.

Conclusioni
La ST:2 è la muta per la buona parte delle condizioni di acqua fredda, capace di consentire al nuotatore d’essere veloce e fluido.
Il peccato in generale delle mute smanicate è che sul mercato ci sia poca scelta e le stesse aziende produttrici ne realizzano un solo modello che possa accontentate le diverse necessità.
La sola richiesta che il nuotatore evoluto desidererebbe in questa muta, è uno spessore delle gambe maggiormente differenziato: le gambe sono sorrette bene, anche se uno spessore più piccolo negli arti inferiori potrebbe garantire una maggiore capacità movimento e di innesco delle gambe, necessari per i cambi di ritmo nei nuotatori delle acque libere rispetto alle necessità dei triatleti, che per la maggioranza dei casi optano a salvaguardare le gambe per le frazioni successive della gara (bici e corsa).

Tabella di valutazione

Qualità star-5

Voto medio 4,6 su 5

Design star-4
Prestazione star-4
Prezzo di segmento star-5
Prezzo/Qualità star-5

Sito Produttore: 2XU

Cosa ne pensate? Sono graditi commenti…

Articoli correlati:

  1. Muta W-Racer Ironman
  2. Prova sul campo: Muta Cressi Glaros
  3. Muta Phantom, performance assoluta
  4. Prova sul campo: SwimBee 2011
  • Aggiungi ai Preferiti e Condividi Online

Lascia un commento