SEGUICI SU FACEBOOK, DIVENTA FAN DI ASD NAL!

Impedenziometria, il test per il programma nutrizionale ed integrativo


La nutrizione e l'integrazione fanno parte dell'allenamento dello sportivo

Gli sportivi sono informati e capaci di usare una moltitudine di strumenti per controllare e analizzare la programmazione degli allenamenti ma, d’altra parte la maggior parte sono carenti in conoscenza e capacità di gestire efficacemente gli aspetti della preparazione come il riposo, l’alimentazione e l’integrazione.

La motivazione può essere ricondotta ad un aspetto generalizzato, senza però essere quella univoca, dove la maggioranza di chi pratica sport suppone sia necessario, sufficiente e più importante concentrarsi sul programmare l’allenamento e non il resto. Invece, ogni aspetto della preparazione concorre nella buona riuscita del risultato che va oltre alla semplice sommatoria.

Come nutrirsi ed integrarsi? Quando, quanto e perché? Per la maggioranza di chi pratica sport è ignoto, per altri è fattore di passaparola, per altri di sperimentazione autodidatta fatta di prove ed errori. Pochi si informano correttamente ed utilizzano strumenti adatti a questo scopo, come invece fanno con l’altrettanta strumentazione utile alla seduta di allenamento, come ad esempio il cardiofrequenzimetro, il GPS ed i programmi che analizzano in maniera puntuale tutta la seduta.

Tra gli strumenti da usare periodicamente per chi desidera praticare sport con una certa professionalità mirata al risultato c’è l’impedenziometro.
Questo strumento permette di calcolare la composizione corporea e la sua lettura avviene attraverso i dati forniti dall’impedenza bioelettrica: una tensione elettrica impercettibile ed innocua trasmessa da uno strumento (ad esempio una bilancia), che attraverso i liquidi nel corpo trova resistenze diverse a seconda delle masse corporee che incontra.

Test di impedenziometria

La resistenza è l’impedenza, dai dati ricavati ogni atleta può valutare il suo stato fisico, che potranno essere utili a programmare un piano di integrazione e di nutrizione corretto, basandosi anche al proprio stile di vita ed agli impegni sportivi.
L’impedenziometria viene utile se integrata in un piano di allenamento più ampio, usato periodicamente al fine di valutare progressi o devoluzioni ed attuare le dovute correzioni o modifiche finalizzate agli obiettivi prefissati.

Quando uno sportivo riesce a curare anche gli aspetti che vanno oltre alla sola programmazione dell’allenamento, scopre un mondo ed una maniera diversa di interpretare l’attività sportiva ed il trattare il proprio corpo. Si acquisisce una visione più di insieme e si comprende che esistono diversi elementi che compongono il successo e l’insuccesso di una preparazione.
In un ottica allargata, come anche curare la nutrizione e l’integrazione, lo sportivo constata che i risultati prestativi migliorano e si discostano significativamente da quelli ottenuti in precedenza quando la visione era invece riduttiva.

NAL cerca di sensibilizzare gli aspetti di insieme, come ad esempio quello nutritivo ed integrativo. In continuità con quanto fatto con i sui partner, NAL grazie alla collaborazione con Herbalife propone occasioni di incontro per far conoscere le novità sugli aspetti di nutrizione ed integrazione, offrendo gratuitamente il test attraverso l’impedenziometria e valutare assieme i punti di forza e di debolezza che il proprio fisico offre in quel preciso periodo storico.

link interno Scopri gli appuntamenti Herbalife supportati da NAL e partecipa gratuitamente

Articoli correlati:

  1. Consulenza Nutrizionale e Test Valutativo Fisiologico
  2. Convegni e test funzionali NAL con Herbalife24
  • Aggiungi ai Preferiti e Condividi Online

Lascia un commento