Archivio | Ricerche e Studi

Tags: , , , ,

Il modello SFERA per allenare l’area psicologica dello sportivo

Nuotatore in azione (foto fitandabel.com)

L’allenamento mentale, al pari della preparazione tecnica sportiva specifica, di quella atletica‐corporea e di quella tattico‐strategica, contribuisce significativamente alla costruzione della prestazione agonistica. La sfera psicologica è un’area delicata ed allo stesso tempo determinante per la formazione dello sportivo, sia riguardo gli appuntamenti competitivi sia per affrontare periodi d’allenamento che risultano difficili e pesanti.
Il Dott. Enrico Cassarino ha condotto un progetto sperimentale sul campo col principale obiettivo di diffondere i principi generali della psicologia dello sport attraverso la proposizione del Modello SFERA.

Contenuti riservati ad associati e affiliati ASD NAL.

Commenti (0)

Tags: , ,

Il sovrallenamento come condizione di rischio infortuni per i giovani atleti

Infortunio nello sport (fonte blog.mendpain.com)

Il più grande studio clinico di questo tipo afferma che i giovani atleti che si specializzano in uno sport e si allenano con intensità hanno un significativo innalzamento del rischio di fratture per stress ed altri importanti infortuni da usura, anche se confrontati con altri atleti infortunati.

Contenuti riservati ad associati e affiliati ASD NAL.

Commenti (0)

Parametri salivati dei nuotatori e deterioramento dello smalto

In alcuni casi lo smalto dei denti è soggetto a deterioramento anche in piscina (foto drueckert.com)

Il Journal of Sport Science & Medicine ha pubblicato l’1 Marzo 2013 l’articolo relativo lo studio di Walter A. Bretz e di Marcela R. Carrilho sugli effetti nocivi dei gas clorurati delle piscine sui denti dei nuotatori.

Contenuti riservati ad associati e affiliati ASD NAL.

Commenti (0)

Tags: , ,

Il recupero in acqua fredda non dimostra particolari vantaggi

Rugbisti della nazionale inglese mentre fanno i bagni di acqua fredda (foto bbc.co.uk)


Lo studio di un gruppo di ricercatori della University of Portsmouth e pubblicato sul European Journal of Sport Science hanno constatato che le immersioni nell’acqua (WI) non sono più efficaci degli esercizi di defaticamento nel recupero della condizione dell’atleta post lavoro. L’obiettivo è stata l’intenzione di valutare l’efficacia della pratica delle immersioni in acqua ghiacciata nel dopo allenamento per un miglior recupero fisico.

Contenuti riservati ad associati e affiliati ASD NAL.

Commenti (0)

Tags: , , , , , , , , ,

Analisi muscolo-scheletrica nel nuoto

Nuotatrice in azione


Dal Giappone un gruppo di ricerca del Tokyo Institute of Technology, guidato dal Dottor Motomu Nakashima ha studiato l’analisi muscolo-scheletrico nel nuoto: lo SWUM (Swimming Human Simulation Mode) stimando la forza dell’acqua che agisce sul corpo del nuotatore può rivelare preziose informazioni per l’allenamento e l’insegnamento.

Contenuti riservati ad associati e affiliati ASD NAL.

Commenti (0)

Tags: , , , , , , ,

Sport di resistenza e danni al cuore

Alteti alla partenza (foto deaxlesports.com)

I ricercatori hanno scoperto su alcuni atleti che l’attività sportiva di durata come le maratone, triathlon, ciclismo in quota od ultra triathlon può comportare danni al ventricolo destro del cuore.

Contenuti riservati ad associati e affiliati ASD NAL.

Commenti (0)